cazzo cazzo delle mie brame racconta ele golaprofonda

cazzo cazzo delle mie brame racconta ele golaprofonda

 

cazzo cazzo delle mie brame racconta ele golaprofonda

 

Favola Selvaggia.

Cazzo cazzo delle mie brame chi è la più porca del reame?

Ooooh!….Lode al cazzo in posizione già eretta. Bello turgido, tutto scappellato pronto per penetrare le mie membra già umide e calde, per inondarsi del mio umore selvaggio dalla cappella ai coglioni. Fino a scivolare nel tuo voglioso culo eccitato dal mio selvaggio umore mischiato con i tuoi eccitamenti.

Gli odori si scambiano, si mischiano, si richiamano in un vortice di improperi urlanti, siiiiii urla bestiali, è una tempesta e noi siamo nell’ occhio del ciclone.

“Girami” mi dici “girami che mi sento il culo bagnato e sento che si apre…..ti prego penetrami con lo strap-on e fammi sentire troia. Voglio sborrare dal culo e dal cazzo proprio come fanno le troie schifose come te gran puttana. Fammi urlare il culo con la tua troiaggine e godimi.

Sfondalo questo culo, sfondami tutte le emorroidi, impazzisco dal dolore e godo in modo sublime. Mi strizzo i coglioni, non voglio venire subito, prolungando questo momento di pazzia, la cappella mi scoppia, voglio leccarti la figa mentre vengo. Immaginare il sapore e sentirlo mentre vengo, sono il tuo giocattolo, il tuo porco e tu la mia amata troia.

“Allora comincia a dire cazzo cazzo delle mie brame, se vuoi essere il mio porco giocattolo dal culo urlante.

Lasciati sputare nel buco del tuo culo già fradicio del mio umore selvaggio e brama per essere inculato mentre ti mordo le chiappe strizzati i coglioni e urla, bestemmia, insultati che una parte del mio strap-on già ti penetra….lo senti?”

“CAZZO- CAZZO-CAZZO- l’urlo mi si strozza in gola, non riesco ad urlare.

Vorrei che mi penetrassi di botto ma tu, sublime maestra di piacere. Me lo fai agognare, godi nel sentire che il tuo porco giocattolo brama l’ordine di infilarmi il tuo strap-on nelle mie profonde viscere ormai allagate dai nostri umori.

Mi insulto, dicendomi le cose più luride, maledicendo il giorno in cu ho fatto il tuo numero di telefono.

Conoscendo da quel giorno la tua porcaggine che rimbomba nelle mie orecchie e mi ordina le porcate.

Mi ordini di  mordermi mentre con le unghie mi sollecito la cappella turgida e i coglioni gonfi.

Ho il cervello in fiamme, non riesco più a distinguere la sottile linea che divide il dolore dall’ orgasmo. 

E’ atroce ma contemporaneamente bellissimo.

Scoppio, devo sborrare e tu, meravigliosa troia, con le tue dita mi ordini di  chiudermi la vena del cazzo. Così che io ritardi ancora il mio piacere aumentando il tuo.

Hai pietà. Allora mi dici che mi prendi il cazzo in bocca mentre in un sol colpo mi fai infilare il tuo giocattolo tutto in culo.

Fai roteare in modo divino la tua lingua sulla mia cappella. Lo sento al telefono mentre lo inghiotti sino in gola per poi di botto toglierlo e ringhiottirlo sino ai coglioni.

Ti sborro nel più profondo della gola e cado esausto e tu, con la bocca piena del mio seme, mi baci in bocca restituendomi quello che ti ho dato.

Favolosa Ele cazzo come mi fai godere ti richiamerò al tuo 899 322 295 perchè sono la tua TROIA”

 

One thought on “cazzo cazzo delle mie brame racconta ele golaprofonda

Comments are closed.